SlideshowAttivita

La Commissione Europea multa Servier ed altre cinque concorrenti

La Commissione Europea ha inflitto una multa di complessivi € 427 milioni a carico della società farmaceutica Servier e di altre cinque concorrenti, riconosciute responsabili di aver stipulato accordi diretti a ritardare l’ingresso di prodotti generici concorrenti sul mercato.

Background
Servier era titolare di un brevetto relativo al principio attivo perindropil, scaduto nel 2003 e di altri brevetti secondari, che garantivano tuttavia un più limitato livello di protezione. I genericisti stavano pertanto preparando attivamente il proprio ingresso sul mercato e, in seguito alla scadenza del brevetto principale, avevano avviato nei confronti di Servier alcuni procedimenti contenziosi inerenti i brevetti secondari.
La reazione di Servier di fronte a tale offensiva giudiziale, è stata quella di proporre ai genericisti un accordo transattivo in base al quale gli stessi si impegnavano ad astenersi dal lanciare i propri prodotti sul mercato, in cambio di un corrispettivo in danaro e della concessione di una licenza da parte di Servier su alcuni mercati secondari.

Contenuto della decisione
La Commissione ha ritenuto che gli accordi in questione avessero un carattere anticoncorrenziale, con conseguenze dannose a carico dei pazienti, del sistema sanitario nazionale e dei contribuenti.
La Commissione ha precisato che occorre distinguere tra accordi transattivi inerenti la proprietà intellettuale, aventi carattere legittimo, ed accordi transattivi che hanno invece essenzialmente una finalità anticompetitiva. Costituisce un indice significativo del carattere anticompetitivo dell’accordo la circostanza che lo stesso preveda un corrispettivo rilevante a carico del licenziante ed in favore del licenziatario.
Nel determinare la sanzione per la violazione, la Commissione ha fatto riferimento ai criteri stabiliti nelle proprie linee guida del 2006 elaborate ed ha tenuto in considerazione la durata della violazione e la sua gravità.

Per ulteriori informazioni, per richiedere una copia della sentenza in commento, potete scirvere al seguente indirizzo: m.fusco@eunomiastudio.it

Print Friendly, PDF & Email
Il Blog

Con questo blog intendiamo offrire un servizio di aggiornamento sulle novità normative e giurisprudenziali di interesse per il mondo delle imprese, nell’ambito del diritto commerciale, della proprietà intellettuale, delle ristrutturazioni e procedure concorsuali, nonché nel settore farmaceutico e dell’energia.

 

Il blog è gestito da

EUNOMIA – Studio di Avvocati
www.eunomiastudio.it